I gemellaggi

Dettagli della notizia

Positano è gemellata con Thurnau (Germania) e Sibi bou said (Tunisia)

Data:

07 agosto 2023

Tempo di lettura:

4 min

Gemellaggi
Gemellaggi

Descrizione

  • POSITANO 26.11.1999 – Il Consiglio Comunale di Positano con delibera n. 59 del 26.11.1999 approva all’unanimità la manifestazione di volontà di gemellarsi con il Comune di Thurnau.

 

  • POSITANO 19.08.2020 – La Giunta Comunale di Positano con delibera n. 72 del 19.08.2020 approva la proposta di gemellaggio con la città tunisina di Sibi Bou Said

 

THURNAU (GERMANIA)

A metà degli anni ‘90 un primo impulso della Fondazione Orfeo, degli eredi di Wilhelm Kempff e di Annette von Bodecker.

La prima proposta ufficiale da parte dell’amministrazione di Positano trovò risposta negativa dalla giunta comunale di Thurnau. Poi, vuoi per un ripensamento, vuoi per i ripetuti soggiorni dell’allora cancelliere Schroder, Positano ottenne riscontro positivo, tant’è che nell’autunno dell’anno 1999, l’Hotel Poseidon ospitò il Burgermeister Rudi Hofmann, nonché il Landrat Klaus Peter Söllner. Furono presi gli accordi con l’allora sindaco di Positano Domenico Marrone, che nel marzo dell’anno 2000 salutò una folta delegazione da Thurnau, composta prevalentemente dai familiari di Wilhelm Kempff  e membri della giunta comunale capeggiata dal sindaco Rudi Hofmann.

In data 01.04.2000 fu firmata la pergamena di gemellaggio, la controfirma avvenne a settembre dello stesso anno a Thurnau.

Per Positano firmò il sindaco Ottavio Fusco. Il gruppo di persone da Positano era composto per la maggior parte dai nostri giovani musicisti della banda “Franco di Franco”.

Da quel momento è nata una partnership, una vera e propria amicizia fra i due territori:

Positano, porta di accesso alla costiera amalfitana, meta turistica d’eccellenza conosciuta in tutto il mondo, per le sue bellezze naturali, paesaggistiche, storico artistiche; Thurnau, situata nel land della baviera, nell’alta Franconia, nel distretto di Kulmbach, un piccolo scrigno di attrattive da un immenso valore storico culturale.

Da qui si sono gettate le basi per un sodalizio unico che tutt’oggi è portato avanti con passione e determinazione dall’Associazione dei gemellaggi di Positano e dal Freundeskreis Thurnau-Positano con il supporto delle scuole, di varie associazioni musicali e artisti di entrambi i luoghi.

Così si iniziarono a susseguire cicli di visite reciproche in entrambi i paesi con cadenza annuale, con un incremento sempre più forte del legame di amicizia e condivisione di attività ed iniziative. 

 

POSITANO 3 NOVEMBRE 2016

Inaugurata a Positano la Piazza Thurnau. Alla cerimonia del taglio del nastro e lo scoprimento della targa di ceramica, presieduta dal Sindaco Michele de Lucia con la benedizione del Sac. Don Michele Fusco erano presenti il rappresentante del comune di Thurnau Hans Friedrich Halker, i presidenti delle associazioni per il gemellaggio Rosaria Ferrara e Volker Seitter, Klaus Peter Sollner Presidente del distretto di Kulmbach e gli ex primi cittadini di Positano Ottavio Fusco e Domenico Marrone e l’ex Sindaco di Thurnau Dietmar Hofmann.

 

THURNAU 1 DICEMBRE 2018

Inaugurata a Thurnau la Piazza Positano. La delegazione giunta dalla Costa d’Amalfi capitanata dalla Presidente per l’Associazione gemellaggi Rosaria Ferrara e il Consigliere Antonio Palumbo.

 

THURNAU  DICEMBRE 2019

Nel castello di Thurnau, in occasione della festa del gemellaggio, è stata consegnata la chiave della città di Positano al sindaco di Thurnau dal consigliere Antonio Palumbo, accompagnato dalla Presidente Rosaria Ferrara, per festeggiare i vent’anni di gemellaggio.

 

SIBI BOU SAID (TUNISIA)

Nel marzo del 2023 una delegazione del Comune di Positano, guidata dal sindaco Giuseppe Guida, si è recata in Tunisia, nella bellissima città di Sidi Bou Said, ospiti del sindaco M. Khalil Cherif per un incontro finalizzato soprattutto alla promozione di uno scambio culturale e commerciale fra i due paesi, oltre che a proporre le buone pratiche amministrative del comune costiero, in particolar modo sulla raccolta differenziata, sulla gestione dei flussi turistici e sulla viabilità.


Un incontro con l’ambasciatore italiano a Tunisi S.E. Fabrizio Saggio con il quale ci si è confrontato sugli accordi di cooperazione fra i due paesi, scambio di risorse, progetti di formazione del personale soprattutto nell’ambito del settore dell’accoglienza e di tutti gli interventi che il governo italiano pone in essere nello stato tunisino attraverso i fondi cooperazione e sviluppo.


La delegazione del Comune ha poi partecipato ad una tavola rotonda incontrando gli artigiani e le associazioni impegnati nello sviluppo sostenibile. A seguire, un interessante incontro con le associazioni presenti sul territorio, impegnate nella costruzione di una ‘identità mediterranea’ che è il collante per legare i due paesi ed insieme si è ipotizzata la possibilità di realizzare degli eventi condivisi su temi che accomunano le due realtà, dalla buona musica alla cultura, arrivando alla gastronomia. A Sibi Bou Said è presente una folta comunità di italiani, che lavorano fianco a fianco del governo locale impegnandosi in progetti culturali e di riqualificazione del territorio, dirigendo fra l’altro l’unico giornale italiano in Tunisia.

 

A cura di

Questa pagina è gestita da

Ultimo aggiornamento

05/09/2023, 17:26